Riabilitazione vestibolare

Aggiornamento: 14 nov


Le Vertigini sono sintomi molto comuni nella popolazione.


Sebbene esistano alcuni farmaci specifici per il trattamento di questi sintomi e il trattamento specifico per la maggior parte delle cause di queste vertigini, la riabilitazione sembra essere lo strumento più efficace per la loro terapia.


La cosiddetta riabilitazione vestibolare (VR) è una speciale rieducazione dell’intolleranza al movimento e del disequilibrio posturale basato su esercizi di coordinazione che coinvolgono testa, corpo e occhio.


A metà degli anni Quaranta un otorinolaringoiatra inglese, Sir Terence Cawthorne osservò

che alcuni pazienti che hanno manifestato vertigini hanno avuto miglioramenti o si sono ripresi prima quando si eseguivano movimenti rapidi della testa. In collaborazione con un fisioterapista, egli sviluppò un regime di esercizi che si basa sui concetti di assuefazione e sostituzione sensoriale, ancora oggi utilizzati.


Tuttavia questi concetti non sono sufficienti per spiegare gli effetti terapeutici della riabilitazione vestibolare. Vertigini e dizziness sono sintomi coscienti, mentre i disturbi non derivano tanto dal conseguente disequilibrio o il nistagmo ma la consapevolezza di disequilibrio e nistagmo.


Pertanto, la riabilitazione non deve essere solo orientata alla risoluzione del disturbo oggettivo, ma deve mirare anche alla risoluzione della coscienza soggettiva del disturbo stesso: obiettivo cardine della riabilitazione vestibolare specialistica.


Dott.ssa Francesca Girasole, fisioterapista


Vertigo Rehabilitation Protocols - Dario Carlo Alpini, Antonio Cesarani, Guido Brugnoni

72 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti