Varie

Home>News>Varie
OMEOPATIA

Menopausa e omeopatia: stimolo e armonia

Qualche consiglio per aiutare le donne a trovare un approccio naturale e armonioso a un passaggio della vita che, se affrontato con consapevolezza, ci può fare sentire ancora più “rock”

  • shutterstock_145913735.JPG

La definizione di menopausa si riferisce a una fase della vita della donna caratterizzata dall'ultima mestruazione e dall'assenza di mestruo per un anno intero.
 La diagnosi si basa sui valori elevati dell'ormone FSH e sull'inadeguata produzione di estrogeni e progesterone.

Il climaterio (dal greco “klimakter”, scalino) è la fase che intercorre tra l'inizio della perimenopausa (periodo in cui compaiono i primi disturbi ormonali che poi si protraggono per tutto l'anno successivo) fino alla fine della menopausa (che di solito dura un anno con la cessazione definitiva del ciclo mestruale), quando comincia la postmenopausa (senilità).

 

Sintomi 
e rimedi

Si possono manifestare vampate di calore, alterazioni urinarie, alterazioni del sonno, secchezza vaginale nel 50% circa delle donne.
 Esistono complessi omeopatici che, grazie alla loro composizione semplice e mirata, risultano particolarmente validi come regolatori dello squilibrio neuroendocrino e nel controllo dei sintomi menopausali, consentendo di affrontare l'intera sintomatologia. 
Si conoscono inoltre le proprietà estrogenosimili e inibenti dell'ormone lh della cimicifuga, che agiscono in modo armonico sul circolo, sulla termoregolazione e sui disturbi del comportamento.

 

Sindrome depressiva 
e rimedi

Nel 30% delle donne nella fase premenopausale si può innescare la sindrome depressiva: la donna ha l'impressione di non avere più la forza di reagire di fronte a un ulteriore sovraccarico, è afflitta da uno sconforto triste e rassegnato come se fosse stanca di lottare e si sentisse senza energia di fronte ai problemi della vita. La depressione è una richiesta di attenzione, comprensione e affetto dei famigliari o della società che la circonda e che non riconosce il suo ruolo di colei che assicura la preservazione della specie umana grazie alla propria abnegazione, alla disponibilità del proprio utero e del proprio ventre. Validissimo il rimedio DR.RECKEWEG VC 15 Forte, utile per l’astenia psico-fisica e le alterazioni dell'umore.

 

Alterazioni ormonali del climaterio 
e rimedi

La menopausa comporta la produzione sempre più irregolare degli ormoni che governano il ciclo mestruale, così come la riduzione della produzione di ovuli da parte delle ovaie.
La menopausa, come l'invecchiamento, non è sinonimo di malattia. Non lo è se riusciamo a preservare la nostra salute attraverso la dieta, uno stile di vita corretto, la fitoterapia, le vitamine, i sali minerali, gli amminoacidi, gli acidi grassi non saturi e integrando con i rimedi omeopatici costituzionali.

 

Osteoporosi
 e rimedi

Durante i 5 anni successivi alla menopausa si può perdere dal 3 al 6% della massa ossea, e poi dall'1 al 2% all'anno. 
Le misure per contrastare il rischio di osteoporosi possono essere: mantenere un peso proporzionato all'altezza, camminare tutti i giorni almeno 30 minuti, prendere il sole nelle ore consigliate, alimentarsi in modo equilibrato, correggere le cattive abitudini. Ottima applicazione hanno alcuni rimedi omeopatici ricchi di importanti sali minerali che ben si adattano a un quadro osteoporotico accompagnato da dolori ossei e sensazione di affaticabilità motoria.

 

Qualche consiglio

 

COSE DA FARE

  • Mangiare alimenti ricchi di calcio: cavoli, legumi, frutta
  • Aumentare l'assunzione di verdura e frutta
  • Introdurre integratori di calcio, magnesio, zinco
  • Fare esercizio fisico
  • Esporre al sole il viso e le mani per almeno 15 minuti due volte a settimana

 

COSE DA EVITARE

  • Fumare
  • Bere alcol e caffè
  • Consumare dolci, troppo sale e troppe proteine animali, specialmente la carne suina e i suoi derivati (salumi)

Nota bene: tutti questi alimenti sono acidificanti e provocano l'esaurimento delle riserve di calcio nelle ossa. Solo evitandoli è possibile ridurre i fenomeni di impoverimento tissutale.

L'omeopatia ha molte relazioni con il campo della ginecologia. L'omeopatia infatti è per sua natura una disciplina che cerca di personalizzare al massimo la fisiopatologia del paziente sino a cogliere il rimedio più simile alla sua identità personale. 
Riesce inoltre a riequilibrare e non a sostituire le attività funzionali dell'organismo, riattivandole in maniera armonica e bilanciata in modo da recuperare lo stato di salute del paziente. D'altro canto, la ginecologia studia la vita genitale femminile in cui questi concetti appaiono evidenti.


Con queste poche righe ho voluto cercare di stimolare e guidare tutte le donne a cercare un approccio più naturale e armonioso nell'affrontare non una “malattia” ma un passaggio della vita che se vissuto con consapevolezza e gioia d'animo ci conduce a una vecchiaia ancora più “rock”.